martedì 15 giugno 2010

Almeno le forme

Caro T.,
vista la disponibilità che mi hai mostrato in precedenza, mi chiedevo se avessi tempo e voglia di scrivere, nella tua seguitissima rubrica, qualcosa sul fatto che il consiglio comunale di Pisa ha negato la cittadinanza onoraria a Beppino Englaro.
La questione da affrontare sarebbe che un esponente della maggioranza non può presentare una proposta su un argomento così delicato non essendo certo che venga approvata e parimenti, il sindaco, eletto con quella maggioranza, non può non presenziare alla votazione.
E' come un autogol durante una partita a cui nessuno ti ha chiesto di partecipare, perché è un torneo per professionisti e tu non hai neanche le scarpe adatte.
Come dice un amico: “Se non avete buon senso, abbiate buon gusto.”
Mi affido alla tua prosa sagace e all'energia della tua giovinezza.

Grazie fin d'ora,
un'anziana lettrice

2 commenti:

sburk ha detto...

ma chi è T?

bart ha detto...

tanfucio?