giovedì 1 luglio 2010

Pronto


Il Signor Gi si è comprato l'ennesimo cellulare. Tra una settimana troverà un motivo per cambiarlo, ma per adesso ha questo samsung rosso.
Tra le funzioni del menù rapido (quindi, si suppone, una delle quattro cose che l'utente usi più spesso) c'è: la chiamata simulata.
Funziona così: tu stai parlando con qualcuno che ti annoia o incontri una persona con la quale proprio non vuoi fare conversazione; ecco, metti una mano in tasca, premi l'apposito tasto e il telefono squilla. Perché il tutto sia più credibile avrai preventivamente registrato un messaggio che partirà appena rispondi, nel quale puoi dire cose come: “Presto! La casa sta andando a fuoco! Aiuto, aiuto!”. Il resto sta alla tua capacità d'interpretare quello a cui sta andando a fuoco la casa.
Per l'incontro successivo potrai aver registrato un nuovo messaggio nel quale la tua fidanzata ti avvisa che le si sono rotte le acque e dovrai essere felice e ansioso e no, non ti serve nessun passaggio per l'ospedale.
Poi magari una vecchia zia che peggiora improvvisamente, e tu, sei sempre stato il nipote più affezionato, non puoi non andare e grazie , davvero, ma la clinica è fuori provincia, davvero, lo posso affrontare da solo il viaggio, no, non sono poi così sconvolto, sì è un periodaccio: la casa bruciata, il bimbo che dorme poco, ora la zia, ma sì, se mi accompagni mi fai un favore.
Funzione comoda, no?

1 commento:

Ilgeko ha detto...

geniale!